Casi di illegalità sulle slot machine

Continuano i casi di illegalità che interessano le slot machine. Vi riportiamo qui tre notizie molto simili:

Slot machine illegali: spunta anche la Slot Book Of Ra

1376650778Bliz anti mafia al Casinò di Genova.

Una squadra di carabinieri del luogo ha posto in arresto 15 uomini coinvolti nel gioco illegale di ben 10 terminali della Slot Book Of Ra e altre Slot Machine.

Tra i colpevoli spuntano anche due finanzieri e un poliziotto che sono riusciti a sottrarre una cifra ingente dalle casse dello Stato.

Alle accuse per corruzione a frode informatica sono susseguite ulteriori provvedimenti per alcune Sale gioco che utilizzavano macchinette illegali prive di regolare e obbligatoria licenza AAMS.

Numerosi i locali posti sotto sequesto che avevano a che fare con gli uomini che appartenevano al medesimo giro di affari. Il totale delle macchinette poste sotto sequesto ammonta ad un totale di ben 5 milioni di euro in valore economico.

Dalle indagini effettuate è possibile attribuire le origini di questo blitz a tre noti imprenditori della zona, che a loro volta erano collegati ad altri mercati di mafia.

Gioco illegale ad Agrigento: macchinette sequestrate

Recentemente si sono registrati tantissimi casi di Slot Machine non autorizzate perchè non conformi ai requisiti di gioco legale, che prevedono obbligatoria licenza AAMS.

L’ultimo caso si è verificato ad Agrigento dove la squadra mobile dei Carabinieri di zona ha posto sotto sequestro un locale che disponeva di videogiochi non conformi alla rete dei Monopoli di Stato.

slot-machines

Tra questi anche un numero elevato di Slot Machine in particolare il famosissimo gioco ambientato nell’Antico Egitto,che tutti conoscerete come la Slot Book Of Ra, di cui è facile intuirne i motivi, legati ovviamente ai suoi notevoli incassi che di conseguenza consentono la realizzazione di vincite molto alte.

Le macchinette sequestrate sono state consegnate a tecnici specializzati per verificarne le condizioni di memoria interna e risalire quindi anche all’incasso complessivo, sfuggito al controllo dei titolari delle sale.

In seguito ai controlli effettuati e ai risultati riscontrati, è stata prevista una sanzione a discapito degli esercenti, appartenenti alle più varie categorie sociali, del valore uguale o pari a due volte la cifra dell’incasso totale e dunque la bellezza di 20.000 euro.

I titolari delle sale saranno costretti a pagare un caro prezzo e non solo a livello economico…

Salerno. Slot truccate in tre Sale da Gioco

Per la Guardia di Finanza hanno evaso un milione e 600 mila euro tre sale da gioco scoperte in provincia di Salerno.

I finanzieri, nel corso di un controllo fiscale nei confronti di una società che gestisce tre ‘mini casinò‘, hanno scoperto che l’attività veniva esercitata senza le necessarie autorizzazioni amministrative e che le scommesse erano raccolte abusivamente, tramite siti Internet, per conto di due bookmaker esteri privi di regolare concessione nel territorio italiano.

L’ incasso, relativo alle scommesse realizzate in due anni,superava addirittura il milione di euro.

Per di più, sono state sequestrate anche alcune Slot Machine con scheda di rete contraffatta,.

La raccolta illegale di scommesse e la manomissione delle Slot Machine hanno consentito a chi di competenza di determinare un’evasione fiscale su imposte sui redditi, Iva e gioco online per oltre 1,5 milioni di euro.

I tre soci che gestivano i ‘mini casinò’ sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e sono state avviate le procedure per il recupero del credito erariale.